Categoria

Messaggi Popolari

1 Cliniche
Vasocostrittore gocce nasali per i bambini: una revisione dei mezzi e delle raccomandazioni per l'uso
2 Rinite
Reni lapidati e loro trattamento
3 Bronchite
Febbre alta senza sintomi o cause
Image
Principale // Bronchite

PIELONEFRITIS INCINTA: una visione di un urologo Professore associato della Clinica di Urologia dell'EI "VSMU" AA ZHEBENTYAEV. - presentazione


La presentazione è stata pubblicata 4 anni fa dall'utente Alexander Astakhov

Presentazioni correlate

Presentazione sul tema: "PILONEFRITIS DELLE DONNE IN GRAVIDANZA: Uno sguardo di un urologo Professore associato della Clinica di Urologia dell'EI" VSMU "A.A. ZHEBENTYAEV." - Transcript:

1 PIELONEFRITIS DI DONNE IN GRAVIDANZA: Uno sguardo a un urologo Professore associato della clinica di urologia dell'EI "VSMU" A.A. ZHEBENTYAEV

2 Infezioni delle vie urinarie in donne in gravidanza.Importante clinicamente: - Batteriuria asintomatica - Cistite - Pielonefrite

3 FORME DI GESTIONE pyelonephritis 1) pyelonephritis incinto (pyelonephritis circa il 50%); 2) pyelonephritis di donne partorienti (il 15%); 3) pyelonephritis puerperas (35%).

4 1. Espansione e ipocinesia delle vie urinarie (fattori meccanici e ormonali); 2. Glicosuria nel 40-70%; 3. Batteriuria asintomatica - 4-8%; 4. congestione venosa nel bacino; 5. Reflusso vescicale - ureterale - pelvico. Fattori che contribuiscono all'UTI in donne in gravidanza

5 I cambiamenti in AIM durante la gravidanza favoriscono lo sviluppo della pielonefrite acuta. Le donne che hanno avuto malattie urologiche pre-gravidanza complicate da pielonefrite cronica sono particolarmente sensibili all'IVU.

6 La frequenza di batteriuria - 4 - 8% Batteriuria asintomatica = 20-30% di cistite acuta e pielonefrite 1. Pyelonephritis - nel 40-80% di gestosi (II trimestre) 2. Aborto spontaneo di gravidanza - nel 6% di donne in gravidanza con pielonefrite, parto prematuro nel 25% 3. Le madri e i loro figli sono più sensibili alle malattie settiche purulente UTI E GRAVIDANZA

7 Cause di disturbi urodinamici durante la gravidanza: 1. Fattore meccanico. CAP all'80% delle donne incinte, per lo più a destra, che raggiunge un massimo di 5-8 mesi. gravidanza, che è causata dalla compressione meccanica degli ureteri dell'utero. Espansione e flessione degli ureteri, aumento della pressione e ristagno delle urine nella pelvi renale, reflusso pelvico renale in presenza di batteriuria (!) Può portare a pielonefrite. Tuttavia, nella maggior parte delle donne in gravidanza, anche una CAP bilaterale significativamente pronunciata non è manifestata clinicamente (CAP fisiologico).

8 2. Cambiamenti nell'equilibrio ormonale. elevati livelli ematici di estrogeni, progesterone e glucocorticoidi causano discinesia ureterale. I glucocorticoidi possono attivare un processo infiammatorio latente già avviato nei reni. Estrogeni e progesterone causano iper- e discinesia a breve termine di AIM, seguiti da ipotensione e ipocinesia.

9 - Fattori meccanici e ormonali in persone senza precedente patologia urologica portano al cosiddetto. UGN "fisiologico" - espansione dell'uretere e del CLS senza ostruzione clinicamente significativa, perché si preserva la pervietà degli ureteri, che non richiede il ripristino del passaggio delle urine! - L'OGN dura fino a 3 mesi. dopo il parto. - La presenza solo di batteriuria e / o leucocituria asintomatica o pielonefrite lieve acuta con l'efficacia della precedente terapia conservativa non richiede il ripristino del passaggio dell'urina.

10 PIELONEPHRITIS - infettivo - processo infiammatorio nel tessuto interstiziale, tubuli, tazze e pelvi renale. Non esiste un agente patogeno specifico - il più delle volte è la flora dall'uretra - E. coli, Proteus e Pseudomonas aeruginosa, meno spesso Gr + microflora. La pielonefrite in gravidanza è più comune con 1 gravidanza, nella seconda metà, acuta (ostruttiva o non ostruttiva - destra o sinistra) e cronica. Le fasi si distinguono: - acuta sierosa purulenta pyelonephritis necrotizzante papillite.

11 CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLA PYELONEPHRITIS IN GRAVIDANZA - ci sono sempre violazioni della urodinamica, ma non sempre è necessario ripristinare il passaggio delle urine; - la possibilità di effetti tossici e teratogeni dei farmaci sul feto (applicare l'AB meno pericoloso, per 3 mesi continuativi, quindi 10 giorni una volta al mese); - l'impossibilità dell'esame a raggi X, che richiede un uso estensivo degli ultrasuoni; - partecipazione attiva sia dell'urologo che del ginecologo.

12 METODI di trattamento della PN ostruttiva 1. Cateterismo della pelvi renale + AB e disintossicazione; 2. Stenting la pelvi renale + AB e disintossicazione; 3. Solo terapia farmacologica; 4. Trattamento chirurgico (di solito richiesto per l'ammissione alla clinica entro 5 giorni dallo sviluppo della pielonefrite acuta, quando la sua forma purulenta si sviluppa più spesso, di solito si tratta di decapsulazione con apertura di ascessi nel parenchima e nefrostomia. ; b) funzionamento in assenza dell'effetto di un trattamento conservativo (gli ultrasuoni rivelano focolai di distruzione nel parenchima del rene). Dichiarazione per 8-12 giorni. con trattamento conservativo con raccomandazioni per condurre il trattamento preventivo di pyelonephritis prima di consegna. L'attacco ripetuto di pyelonephritis affilato richiede il trattamento ripetuto stazionario. Scarica dopo l'intervento chirurgico per un giorno con nefrostomia o stent, che vengono rimossi 2-3 settimane dopo il parto. 5 giorni dallo sviluppo di pyelonephritis affilato, quando la sua forma purulenta si sviluppa più spesso. Di solito è decapsulazione con apertura di ascessi nel parenchima e nefrostomia. a) chirurgia primaria a cielo aperto; b) funzionamento in assenza dell'effetto di un trattamento conservativo (gli ultrasuoni rivelano focolai di distruzione nel parenchima del rene). Dichiarazione per 8-12 giorni. con trattamento conservativo con raccomandazioni per condurre il trattamento preventivo di pyelonephritis prima di consegna. L'attacco ripetuto di pyelonephritis affilato richiede il trattamento ripetuto stazionario. Scarico dopo l'intervento chirurgico nei giorni 14-16 con nefrostomia o uno stent, che vengono rimossi 2-3 settimane dopo il parto. ">

13 Classe di sicurezza antibiotica (FDA) Cefalosporine di amoxicillina / Clavulanato B II-III: cefuroxima, cefotaxime, ceftriaxone B Nitrofurantoina B Fosfomicina B Co-trimimoxazoloS Gentamicina Sicurezza degli antibiotici per il trattamento dell'IVU in donne in gravidanza

14 TRATTAMENTO DELLA PIELONEFRITE IN GRAVIDANZA È generalmente accettato che le donne in gravidanza siano trattate nel reparto urologico se hanno bisogno di prestazioni urologiche e interventi chirurgici! La pielonefrite acuta non è un'indicazione per l'interruzione della gravidanza, l'ospedalizzazione è necessaria nelle prime fasi della comparsa della malattia, la terapia con la pielonefrite, tenendo conto delle caratteristiche e del monitoraggio del feto

15 RECUPERO DELLE INDICAZIONI DI PASSAGGIO DELLE URINE: 1. Pielonefrite acuta ostruttiva di grado moderato e grave; 2. arrestatore postrenale; 3. ICD, accompagnato da violazione del deflusso di urina, colica renale, anuria, pielonefrite ostruttiva; 4. Anomalie dello sviluppo (idronefrosi, raddoppiamento dei reni...) con ostruzione, dolore severo e pielonefrite ostruttiva.

16 Metodi per ripristinare il passaggio delle urine: (1) la posizione del ginocchio-gomito o la posizione laterale; (2) cateterismo ureterale (meno preferito); 3) stenting (questo è il drenaggio più efficace - in modo ottimale con una corretta selezione di lunghezza, diametro, presenza di protezione anti-reflusso dello stent, perché l'attività del paziente rimane) (4) nefrostomia sotto guida ecografica (difficile - abilità e cure sono necessarie).

17 Quanto spesso è necessario ripristinare il deflusso di urina dai reni in caso di pielonefrite nelle donne in gravidanza con un metodo invasivo? 1. Cateterismo (temporaneamente 2-3 giorni); 2. Stenting (3-4 mesi); 3. Nefrostomia per puntura percutanea (con ostruzione dell'uretere o perforazione).

19 1. Ripristino del passaggio dell'urina usando un catetere ureterale nella pelvi renale e lasciandolo per 2-3 giorni. Allo stesso tempo, la terapia intensiva antibatterica, di infusione e di disintossicazione viene effettuata con il coinvolgimento di ostetrici - ginecologi nel trattamento. La coltura delle urine viene prelevata dal catetere ureterale per essere esaminata. L'ecografia renale viene eseguita ogni giorno.

20 2. Dopo 2-3 giorni, al termine del processo acuto, uno stent viene posto nel rene con controllo immediato mediante ultrasuoni; -Dopo l'installazione dello stent, si consiglia di installare un catetere di Foley nella vescica per 2-3 giorni (evitando il reflusso vescico-ureterale), terapia intensiva con antibiotici, livello di antisettici.

21 Caratteristiche degli stent: - forza ed elasticità; - alta forza prossimale che impedisce la sua migrazione; - basso coefficiente di attrito; -la possibilità di trovarsi in una data posizione per un lungo periodo; - forza biologica (resistenza all'adsorbimento di cristalli di sale, batteri e proteine ​​sulla superficie); - protezione anti-riflesso che non viola la naturale peristalsi ureterale; - possibilità di essere facilmente installato.

26 Gli stent moderni con protezione anti-fusione e rivestimento in silicone sono costosi e nelle nostre condizioni non sono disponibili. Gli stent per uso di routine supportano il reflusso di urina infetta, sono incrostati, rigidi, possono supportare infezioni associate a catetere e quindi vengono installati secondo rigorose indicazioni!

27 Rene destro Uretere Catetere interno - stent Catetere ureterale Rene sinistro

28 3. Estrema perforazione per nefrostomia ago trasduttore ad ultrasuoni rene nefrostoma uretere CLS sostanza corticale rene

30 TATTICA DEL TRATTAMENTO DELL'ACUTO La pielonefrite dipende dalla durata della malattia (durata del periodo febbrile) e dalla presenza di distruzione. TRATTAMENTO CONSERVATIVO - con pielonefrite da moderata a grave e durata della temperatura

31 Quando l'ostruzione dell'uretere - ChNPS, nefrostomia viene rimosso dopo 1 mese. dopo il parto. Con un singolo rene, la nefrostomia viene eseguita immediatamente. Se la terapia conservativa condotta sullo sfondo del passaggio restaurato delle urine non ha un effetto (clinicamente, in laboratorio, ad ultrasuoni) per 2-3 giorni, dovresti pensare allo sviluppo di una delle forme purulente di pielonefrite e devi operare - lombotomia, decapulazione renale, pielonefrosi, drenaggio retroperitoneale. Nefrectomia eccezionale (fusione purulenta diffusa).

3 giorni e tutti i segni di danno purulento al rene con ultrasuoni: dimensione del rene, espansione del CLS, spessore del parenchima> 20 mm., l'eterogeneità della sua densità acustica) possono richiedere un intervento chirurgico d'urgenza! "title =" Con una durata della temperatura> 3 giorni. e tutti i segni di danno renale purulento con ultrasuoni: dimensioni del rene, espansione del CLS, spessore del parenchima> 20 mm, eterogeneità della sua densità acustica) possono richiedere un intervento chirurgico d'urgenza! "class =" link_thumb "> 32 Con una durata della temperatura> 3 giorni e tutti i segni di danno renale purulento con ultrasuoni: dimensioni del rene, espansione CLS, spessore del parenchima> 20 mm, eterogeneità della sua densità acustica) può essere necessario un intervento chirurgico di emergenza 3 giorni e tutti i segni di danno renale purulento con ultrasuoni: dimensioni del rene, CLS dilatato, spessore del parenchima> 20 mm., N l'uniformità della sua densità acustica) può essere necessario un intervento chirurgico di emergenza! "> 3 giorni. e tutti i segni di danno purulento al rene con ultrasuoni: dimensione del rene, espansione del CLS, spessore del parenchima> 20 mm, eterogeneità della sua densità acustica) possono richiedere un intervento chirurgico d'urgenza! "> 3 giorni e tutti i segni di danno purulento al rene durante l'ecografia: la dimensione del rene, espansione CLS, spessore del parenchima> 20 mm., L'eterogeneità della sua densità acustica) potrebbe richiedere un'operazione di emergenza! " title = "Con una durata della temperatura> 3 giorni e tutti i segni di danno purulento al rene con ultrasuoni: dimensione del rene, espansione del CLS, spessore del parenchima> 20 mm., l'eterogeneità della sua densità acustica), potrebbe essere necessario un intervento di emergenza!">

33 PREVENZIONE DELLA PIELONEFRITE ACUTA

La gravidanza può esacerbare la pielonefrite cronica o contribuire allo sviluppo di pielonefrite acuta dovuta a batteriuria asintomatica. (1). Individuazione precoce e trattamento delle malattie urologiche nelle donne, (2). il trattamento della batteriuria asintomatica è il modo migliore per prevenire le donne in gravidanza con pielonefrite.

Presentazione sul tema: gravidanza e pielonefrite

"Gravidanza e pielonefrite" Soddisfatti: uno studente di 504 gruppi della facoltà pediatrica Vasilyeva VG

La pielonefrite è un processo infettivo-infiammatorio che è accompagnato da una lesione del tessuto interstiziale dei reni, dell'apparato canalico e delle pareti del sistema pelvico renale.

Classificazione Lopatkin.N.A.1974 Primaria (si sviluppa senza la presenza di patologia urologica concomitante) Secondaria (Sviluppa sullo sfondo della patologia esistente.)

Pyelonephritis gestazionale Pyelonephritis, che si alzò per la prima volta durante gravidanza, parto o il primo periodo postpartum.....................

Gli agenti causali di Gram + Gram - StaphylococcusEnterococci Streptococcus gruppi D e B E. coliKlebsiellaProtei CMV + herpesvirus Flora propria

I cambiamenti fisiologici diminuiscono di tono (ipotonia) e motilità (discinesia, ipocinesia) della pelvi e degli ureteri sotto l'influenza di estradiolo, altri estrogeni e progesterone, la cui concentrazione aumenta significativamente; anomalie emodinamiche a livello renale, sistema pielocaliceale e ureteri (ipossia) associate a cambiamenti ormonali e disturbi urodinamici sopra;

compressione meccanica nella seconda metà della gravidanza degli ureteri dell'utero allargata e ruotata a destra, così come le vene ovariche dilatate (principalmente a destra); diminuzione del tono, aumento del volume della vescica a causa di influenze neuro-ormonali. indebolimento dello sfintere uretrale alla fine della gravidanza (contribuisce alla diffusione verso l'alto dell'infezione);

12-15 settimane (ipotonia dell'uretere) 23-28 settimane (massimo corticosteroidi) 32-34 settimane (reflusso ureterale del bacino) 39-40 settimane (reflusso vescico-ureterale)

La pielonefrite gestazionale può essere: lato destro..... più raramente su 2 lati: nel 2 ° trimestre, per la prima volta, donne in gravidanza: il corso ricorrente è caratteristico.

Clinica: Principali sintomi :: Disuso dei fenomeni2. Dolore nella regione lombare 3 Oznobi TRIADADAD sintomi aggiuntivi: nausea, vomito, dolori in tutto il corpo, pallore della pelle, tachicardia, mancanza di respiro, tensione muscolare della parete addominale anteriore, Pasternetsky Sintomo +

Il primo trimestre - dolore pronunciato nella regione lombare del basso addome, il secondo e il terzo trimestre sono meno pronunciati.

Diagnosi: KLA: - leucocitosi - EEOAM: batteriuria, analisi delle urine secondo Nechiporenko: leucociti> 4000 in 1 ml Eritrociti> 2000 in 1 ml Cilindri ialini> 1-3 in 1 ml Analisi delle urine secondo Zimnitsky: da 1.005 a 1.028 o nella porzione delle urine del mattino la sua densità è elevata, quindi l'insufficienza renale funzionale viene eliminata. CRITERI: 105 - 1 ml.

perdita giornaliera di proteine: 2 g di proteine ​​al giorno - malattia 4-5 g di proteine ​​al giorno - pericolo per il feto degli ultrasuoni del rene: "A causa del rigonfiamento della fibra perirenale, il rene affetto è più accentuato rispetto ai tessuti circostanti. Non c'è mobilità del rene. All'atto di violazione di passaggio di urina viene alla luce.......................................................... "

COMPLICAZIONI: Aborto spontaneo Ipossia intrauterina interna Ritardo di crescita fetale Infezione fetale interna Gestosi Pyelonephritis + grave gestosi Trattamento inefficace Pyelonephritis + insufficienza renale acuta

Obiettivi del trattamento: Sollievo dei sintomi principali Normalizzazione dei parametri di laboratorio Ripristino della funzione del sistema urinario Selezione della terapia antibatterica tenendo conto della durata della gravidanza, della gravità e della durata della malattia Prevenzione delle recidive e complicanze delle malattie.

Indicazioni per l'ospedalizzazione Esacerbazione della pielonefrite Diminuzione della funzionalità renale, aderenza alla gestazione, aborto o minaccioso parto prematuro, segni iniziali di ipotrofia fetale, batteriuria o leucocitemia sintomatica che non può essere trattata.

TRATTAMENTO: complesso, a lungo termine (4-8 settimane), individuale.............. Nella fase acuta della malattia, il riposo a letto è di 4-6 giorni. Alla fine del periodo febbrile, si raccomanda un regime attivo per migliorare il flusso delle urine. Terapia posizionale: 2-3 volte al giorno - posizione del ginocchio-gomito della durata di 4-5 minuti; dormi sul lato opposto del rene malato

3) In assenza di edema, bere molti liquidi (fino a 2 litri al giorno). 4) Una dieta vitaminizzata a pieno titolo + mirtilli rossi (succo di mirtillo, tè ai reni, prezzemolo, equiseto, mirtillo rosso).

5) Terapia antibatterica: nel primo trimestre di gravidanza vengono utilizzate penicilline naturali e semi-sintetiche, che non hanno un effetto embriotossico.A 2-3 trimestri di gravidanza, lo spettro dei farmaci antibatterici si espande, perché inizia a svolgere la sua funzione protettiva della placenta.

1 ° trimestre: Penicillina (2-2,5 milioni UI 4 volte al giorno) Ampicillina, Ampioks, Oxacillina (1,0 g 4 r / giorno) 2-3 trimestre: Macrolidi: Eritromicina (250-500 mg 4 volte al giorno) Oleandomicina (250-500 mg 4 volte al giorno) Aminoglicosidi: gentamicina (0,04-0,08 2-3 volte al giorno).

Cefalosporine. (1-2-3generazione) Il farmaco preferito: Canephron - antisettico antispasmodico antibatterico antimicrobico antisettico di preparazione vegetativa conservativa

caratteristiche della pielonefrite durante la gravidanza, la gravità dei cambiamenti nel metabolismo e l'emodinamica nei pazienti, la relazione della maggior parte delle complicanze perinatali con la forma della malattia rende possibile prevedere complicazioni della gravidanza e condurre misure preventive e terapeutiche adeguate

Presentazione di gravidanza e pielonefrite

Le principali malattie dei reni e dei loro sintomi

28 giugno 2017 Vrach

Pyelonephritis, urolitiasi, glomerulonefrite - tutte queste sono malattie dei reni, con una diversa natura di evento. Ma, in caso di negligenza o assenza di trattamento, patologie del sistema urinario portano a insufficienza renale cronica. Con la CKD, il trattamento è ridotto a dialisi permanente o al trapianto di rene.

Eziologia delle malattie

Il principale fattore per l'insorgenza di reazioni dolorose da parte dei reni è l'ipotermia. La funzione diretta della purificazione del sangue è compromessa, il che porta all'intossicazione e all'ulteriore sviluppo di disturbi renali, che possono fluire nello stadio cronico. Ci sono altri motivi:

  • squilibrio metabolico associato a nutrizione squilibrata e abbondanza nel cibo di prodotti nocivi;
  • l'eccesso di alcol contribuisce alla distruzione di cellule sane e porta alla disidratazione;
  • improvvisi picchi di massa corporea influenzano negativamente i reni, poiché questi organi si trovano in uno strato di grasso specifico che trattiene il calore. La riduzione del peso influisce sulla capacità di filtrazione dei reni.

La causa della malattia può anche essere patologie congenite del sistema urinario.

Sintomi generali di malattie

Tutte le malattie dei reni sono causate da una caratteristica sindrome del dolore nella regione lombare, che abbassa l'addome. Nella urolitiasi, il dolore si manifesta con coliche renali, in altri casi - da sensazioni di disagio.

La malattia renale è facilmente riconoscibile dai seguenti sintomi:

  1. Ematuria: presenza di sangue nelle urine. Questa condizione può essere causata da urolitiasi, pielonefrite, tumori o lesioni renali. Allo stesso tempo può essere osservato:
  • microematuria - il sangue non è determinato visivamente, solo con l'aiuto di un aumento multiplo di urina c'è un'opportunità di vedere chiazze;
  • ematuria macroscopica - i coaguli di sangue possono essere osservati senza dispositivi speciali.

Un'analisi delle urine con ematuria può indicare un'area interessata del sistema urinario. Quindi, un coagulo simile a un verme indica un danno al tratto urinario o all'uretere e macchie informi nelle urine indicano danni alla vescica.

  1. Ipertensione: aumento della pressione arteriosa nelle patologie renali, non accompagnato da mal di testa e vertigini. L'assunzione di farmaci per ridurre le prestazioni, nella maggior parte dei casi, non produce risultati. Questo indica alterazioni delle arterie renali. Un angiogramma è assegnato per rilevare anomalie vascolari.
  2. Diminuisci (oliguria) la quantità di urina giornaliera dovuta a:
  • insufficienza renale acuta, come conseguenza della glomerulonefrite;
  • adenoma;
  • urolitiasi;
  • infezione renale.

L'aumento del deflusso delle urine (poliuria) caratterizza il danno ai tubuli o ai tessuti:

  • policistico;
  • pielonefrite;
  • ipopotassiemia.

Questi sintomi possono indicare malattie gravi come diabete mellito o insufficienza renale cronica. La diagnosi deve tenere conto del livello di creatinina e di urea nel sangue, nonché degli indicatori del contenuto di glucosio.

  1. Si verificano disuria o crampi durante la minzione quando il sistema urinario è infetto da batteri nocivi.
  2. Il sintomo principale della malattia renale è il dolore sordo nella regione lombare, indipendentemente dalla posizione del corpo o dalla mobilità del paziente. La cosiddetta "colica renale" può essere vista in qualsiasi patologia del sistema urinario. Il dolore sarà diverso solo per intensità e tempo.
  3. Manifestazioni esterne:
  • le reazioni edematose si verificano al mattino dopo il sonno, il più delle volte il gonfiore si verifica nelle palpebre inferiori o sotto forma di gonfiore del viso. Con lesioni gravi gonfiore delle gambe, meno mani;
  • i tegumenti cambiano colore in malsano, a seconda della patologia in via di sviluppo. La glomerulonefrite è caratterizzata da pelle secca e un'ombra gialla parla di insufficienza renale.

Segni di laboratorio

Segni di malattie renali possono verificarsi non solo fisicamente, ma anche in test di laboratorio di urina e sangue. L'esame chimico delle urine indica le irregolarità nel funzionamento del sistema urinario come segue:

  • concentrazione proteica in eccesso - proteinuria.

Extrarenale - si verifica in malattie infettive (cistite, pielite, uretrite) e renale - ha origine nel parenchima (pielonefrite, glomerulonefrite, amiloidosi, tubercolosi renale);

  • normalmente dovrebbero essere assenti glicemia, bilirubina e corpi chetonici;
  • l'eccesso di urobilinogeno indica danni al parenchima renale;
  • la presenza di epitelio squamoso negli uomini indica la presenza di uretrite o prostatite, nelle donne l'indicatore di metaplasia delle vie urinarie. In eccesso, le cellule epiteliali si trovano durante intossicazioni e processi infettivi acuti;
  • i leucociti e gli eritrociti nel sedimento urinario dovrebbero essere assenti. Quando vengono rilevati, viene effettuata una diagnosi di sospetta funzione renale instabile;

Major Kidney Disease

pielonefrite

Una delle malattie più comuni può essere chiamata pielonefrite - infiammazione che si verifica nella pelvi renale, a causa dell'ingresso di batteri. Ci sono due modi di infezione: attraverso il sangue o a causa dell'urina stagnante. Il sintomo principale è il dolore nella regione lombare, difficoltà a urinare e debolezza generale.

Il decorso acuto della pielonefrite in assenza di un trattamento adeguato può trasformarsi in uno stadio cronico, caratterizzato da uno sviluppo asintomatico e da gravi conseguenze, fino all'insufficienza renale compresa.

glomerulonefrite

La sconfitta dei glomeruli renali e l'incapacità del rene di funzionare normalmente caratterizzano principalmente la glomerulonefrite. C'è una malattia primaria che ha avuto origine direttamente nell'organo interno, e una secondaria, che si è sviluppata attraverso un'altra malattia.

In caso di infezione, il corpo produce anticorpi per combattere, a causa di determinate azioni, la risposta immunitaria diventa esattamente l'opposto. Gli anticorpi, insieme agli agenti patogeni provocano danni ai reni.

I sintomi della malattia sono accompagnati da dolore acuto, pressione alta, reazioni edematose, nausea, ematuria. La malattia è estremamente seria, quindi è necessario seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico su nutrizione e terapia.

urolitiasi

Le pietre cristallizzano nel sistema urinario a causa del metabolismo non corretto, cioè, l'equilibrio del sale marino del corpo è disturbato. Lo scarico del tartaro è associato alla presenza di colica renale ed ematuria. Con il naturale deflusso delle urine, le pietre entrano in movimento e possono ostruire l'uretere o graffiare le pareti dei vasi sanguigni, causando in tal modo l'infezione.

Pertanto, è importante condurre le procedure diagnostiche in tempo utile per determinare l'ulteriore trattamento dell'ICD, poiché un'ulteriore terapia dipende dalla composizione chimica della pietra (urato, fosfato, ossalato).

Ignorare i sintomi e la mancanza di un trattamento adeguato può portare alla disfunzione finale del rene - insufficienza renale cronica, quando gli organi interni del sistema urinario non svolgono completamente la loro funzione per rimuovere l'urina e filtrare il sangue.

Quindi, si verifica una malattia renale ischemica, in cui l'organo interno si trova nella fase termica della malattia e non è in grado di funzionare pienamente. Molto spesso, la malattia è suscettibile alle persone di età superiore ai 60 anni con la malattia primaria dell'aterosclerosi.

Disturbi renali durante la gravidanza

La gravidanza comporta il lavoro del corpo femminile per due. I reni sono soggetti a cambiamenti fisiologici: la pelvi è dilatata, gli ureteri e la vescica sono sotto pressione dall'utero ingrandente, limitando così l'escrezione urinaria. La mancanza di un normale deflusso di urina contribuisce al ristagno delle urine, alla moltiplicazione delle infezioni. Pertanto, durante la gravidanza, vengono forniti regolari esami delle urine e del sangue per prevenire lo sviluppo di patologie renali.

Le principali malattie renali nelle donne in gravidanza sono:

  1. La pielonefrite è una lesione infettiva del piloro renale, che può essere causata da Escherichia coli, funghi simili a lieviti e vari batteri del carattere di cocchi. La mancanza di trattamento può portare a gravi conseguenze per il travaglio pretermine, l'infezione del feto e lo sviluppo di idronefrosi.
  2. La cistite è una reazione infiammatoria della vescica, che è accompagnata da gravi sintomi: costante sollecitazione e taglio durante la minzione, il disegno, il dolore acuto nella zona inguinale. Il trattamento precoce non consentirà il passaggio dell'infezione lungo il sistema urinario ai reni, che può portare a pielonefrite.

Il sistema urinario durante la gravidanza è più suscettibile allo sviluppo di patologie dopo il sistema cardiovascolare. Pertanto, è inaccettabile per il supercool e, al primo segno di una malattia infettiva, consultare un medico.

Misure preventive e terapeutiche

Il trattamento delle malattie renali coinvolge una serie di misure dalla terapia conservativa alla chirurgia.

Una caratteristica comune sia del trattamento che della prevenzione delle malattie renali è la minimizzazione del carico sul sistema urinario. A questo proposito, sono suggerite le seguenti raccomandazioni:

  • escludere uno stile di vita sedentario per prevenire il ristagno delle urine;
  • aderenza ad una dieta terapeutica, la caratteristica principale, che è quella di ridurre la quantità di alimenti proteici, aumentare la quantità di fibre, bere molta acqua;
  • decotti e tè dalle piante medicinali sono in grado di purificare il corpo dalle tossine.

In caso di malattie renali, dovresti cercare di evitare l'ipotermia e, in caso di raffreddore, non portarlo "in piedi" per non causare complicanze. Non è necessario auto-trattarsi in caso di colica renale, solo il medico sarà in grado di determinare la vera causa della malattia e prescriverà il corso appropriato di trattamento.

Cos'è la pielonefrite renale e come viene trattata?

La pielonefrite è un'infiammazione batterica dei reni, è il risultato della diffusione di batteri dalla vescica. I sintomi di infiammazione dei reni sono dolore renale e febbre alta. L'infiammazione dei reni può portare a complicazioni come gravi malattie, come l'urosepsis (quando i batteri entrano nel sangue) o l'insufficienza renale. Cos'è la pielonefrite e come trattare la pielonefrite renale?

Caratteristica della malattia

La pielonefrite è una malattia infiammatoria dei reni causata da batteri. L'infiammazione acuta nei reni è una delle malattie più gravi del sistema urinario. Tipico di questa malattia è la necrosi purulenta. Un ascesso può svilupparsi nei reni. Nel decorso acuto della malattia, c'è un accumulo di essudato purulento nei reni. Questa condizione è chiamata pironefrosi. Per prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio, è necessario iniziare immediatamente il trattamento con antibiotici. Come riconoscere i sintomi tipici della pielonefrite?

La malattia si sviluppa nei bambini e negli adulti a seguito di un'infezione batterica. I patogeni più comuni sono Escherichia Coli Gram-negativi. Questi batteri sono presenti nella normale flora fisiologica del colon umano. Svolgono una funzione importante nel corpo - sono coinvolti nella distruzione dei residui di nutrienti e nella sintesi di alcune vitamine. Ma se i microrganismi entrano nel sistema urinario, possono causare molte malattie. La pielonefrite si verifica più frequentemente in individui con anomalie congenite o acquisite del sistema urinario. Gli stati associati a una diminuzione delle funzioni del sistema immunitario contribuiscono allo sviluppo di microrganismi patogeni non solo nel sistema urinario, ma in tutto il corpo nel suo insieme.

Pyelonephritis cronico

Questo è un processo infiammatorio nei reni, durante il quale il parenchima renale è cicatrizzato. Nel caso di pyelonephritis cronico, il dolore improvviso non è osservato (come nel corso acuto della malattia). La malattia è spesso accompagnata da ipertensione arteriosa. Il motivo più comune per cui i pazienti richiedono il parere di un medico sono i risultati scarsi dei test di laboratorio. Se un paziente ha un'infiammazione di entrambi i reni, si verifica la poliuria e la nicturia (minzione notturna) associate a una ridotta concentrazione di urina.

La pielonefrite cronica è associata a un flusso urinario alterato. La violazione del deflusso di urina provoca il verificarsi del suo volume specifico nella vescica, nonostante la frequente minzione. Questa condizione contribuisce allo sviluppo dell'infezione. Se non trattata, possono verificarsi complicazioni, come insufficienza renale.

Cause di patologia

Le cause della pielonefrite renale sono gli enterobatteri e lo stafilococco. L'infezione si verifica in un momento in cui il sistema immunitario umano è indebolito. Le persone che hanno assunto antibiotici o immunosoppressori per lungo tempo, così come le persone che hanno subito interventi chirurgici sulle vie urinarie sono a rischio di infezione. Per i microrganismi a trasmissione sessuale responsabili dell'infiammazione delle vie urinarie - clamidia, micoplasma, gonococco e virus. Il più spesso si sviluppano in donne che sono sessualmente attive. L'infiammazione del sistema genito-urinario è più frequente nelle donne che negli uomini. Ciò accade perché il tratto urinario di una donna è disposto in modo diverso: nelle donne l'uretra è più corta e per i batteri è più facile penetrarla.

Il rischio di malattia aumenta a causa di:

  • indebolire l'immunità del corpo;
  • gotta;
  • calcoli renali;
  • anomalie nella struttura delle vie urinarie;
  • diabete mellito.

L'infiammazione delle vie urinarie è particolarmente sensibile alle donne durante la gravidanza e gli anziani.

La bocca dell'uretra è abitata da alcuni tipi di batteri, la cui presenza non è associata alla comparsa del processo infiammatorio. I ceppi batterici iniziano a moltiplicarsi quando nel corpo si verificano condizioni favorevoli (ridotta immunità) e provocano processi infiammatori nel tratto urinario.

I microrganismi che causano l'infiammazione del rene includono:

  • stafilococchi;
  • streptococchi;
  • E. batteri Coli;
  • gonococchi;
  • meno comunemente, i batteri della specie Proteus mirrabilis e Klebsiella pneumoniae.

La pielonefrite può anche essere causata da funghi o virus, quindi è necessaria una visita preliminare presso un medico prima di iniziare un trattamento antibiotico per escludere altri fattori eziologici.

Fattori nello sviluppo dell'infiammazione dei reni

Ci sono fattori che contribuiscono all'infiammazione batterica dei reni. Prima di tutto, dovresti elencare tutte le condizioni associate al ristagno di urina o alle difficoltà nel suo passaggio. Queste condizioni includono:

  • restringimento o lesione dell'uretra;
  • nefrolitiasi;
  • ipertrofia prostatica negli uomini.

La difesa naturale contro l'ingresso di microrganismi patogeni nel tratto urinario superiore è la corretta peristalsi degli ureteri e della loro struttura.

L'atto stesso della minzione, cioè lo svuotamento della vescica, contribuisce alla pulizia fisica delle vie urinarie.

Altre condizioni di insorgenza della malattia

I fattori di rischio per l'infezione del tratto urinario sono:

  • età avanzata;
  • la gravidanza;
  • periodo postparto;
  • eventuali anomalie anatomiche delle vie urinarie;
  • cateterizzazione della vescica;
  • altre procedure strumentali all'interno del sistema urinario;
  • diabete;
  • immunità ridotta.

I casi più comuni sono quelli in cui i batteri entrano nei reni dal tratto urinario. In rari casi (circa il 2%), i batteri entrano nei reni attraverso il sangue.

Sintomi principali

I sintomi di infezione del tratto urinario sono molti. I segni più comuni di infiammazione nei pazienti sono:

  • dolore o bruciore durante la minzione;
  • minzione frequente, causando il bisogno di svegliarsi di notte (nicturia);
  • dolore costante nella regione sovrapubica e nella parte bassa della schiena.

Succede che il paziente perda completamente o parzialmente il controllo del processo di minzione. Inoltre, possono esserci segni generali di infiammazione, come:

  • febbre alta;
  • nausea;
  • vomito;
  • dolore addominale;
  • mal di testa.

Può verificarsi una scarica dall'uretra e l'urina escreta diventa di colore torbido, può contenere sangue e ha un odore fetido.

Il medico al primo esame del paziente prescrive più spesso un'analisi delle urine generale e test che confermano la presenza di batteri e globuli bianchi nelle urine e altri segni del processo infiammatorio.

Dopo aver analizzato uno striscio uretrale o una coltura di urina, il fattore eziologico dell'infezione può essere determinato con precisione, il che accelera significativamente il trattamento con l'antibiotico più appropriato.

In caso di infezioni ricorrenti del tratto urinario, sono necessarie ulteriori diagnosi per spiegare questa condizione. I difetti anatomici all'interno del tratto urinario vengono ricercati usando:

  • tomografia computerizzata;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • urography.

Se l'infezione va ai reni, si verifica la malattia da pielonefrite. Sintomi di infiammazione renale:

  • febbre;
  • malessere generale;
  • forte dolore nella regione lombare, che è definito come dolore nei reni;
  • brividi;
  • vomito.

Hai bisogno di sapere cos'è la pielonefrite pericolosa. Nel peggiore dei casi, si sviluppa l'urosepsis, cioè la sepsi dell'uretra. Quindi, il trattamento ospedaliero è necessario perché i batteri entrano nel flusso sanguigno, che è una vera minaccia per la vita del paziente. Sarà necessaria un'attenta osservazione delle funzioni vitali e un trattamento antibiotico intensivo.

Metodi di trattamento

Nella stragrande maggioranza dei casi, il processo infiammatorio del sistema urinario è semplice e termina con un recupero rapido e completo dopo terapia antibatterica a breve termine. Non richiede esami di follow-up, ma solo una corretta igiene del sistema urinario.

Tuttavia, se il processo infiammatorio è complicato e viene diagnosticata la pielonefrite, potrebbe essere necessario indirizzare il paziente all'ospedale.

Il trattamento con antibiotici, di regola, inizia con la somministrazione endovenosa e poi viene somministrato per via orale. La scelta del farmaco dipende dai risultati dell'analisi delle urine e delle emocolture, che consentono di determinare con precisione il fattore eziologico.

Nel trattamento dell'infiammazione batterica dei reni, anche la terapia sintomatica è necessaria, quindi il paziente è raccomandato:

  • ricreazione;
  • prendere una grande quantità di fluido;
  • assumere droghe con antipiretici, analgesici e talvolta con effetti antiemetici.

Dopo la scomparsa della febbre e il miglioramento delle condizioni cliniche del paziente, il medico prescrive il trattamento con antibiotici per via orale. Per il trattamento della pielonefrite acuta di solito richiede 10-14 giorni di terapia in regime ambulatoriale.

Come trattare la pielonefrite? I gruppi di antibiotici più comunemente utilizzati sono i fluorochinoloni, gli aminoglicosidi e le cefalosporine di terza generazione.

Spesso, le restrizioni dietetiche sono necessarie nel trattamento. La dieta è limitare la quantità di sale, proteine ​​consumate e il consumo di un numero appropriato di calorie.

In caso di complicazioni della malattia e dello sviluppo dell'insufficienza renale, è necessario il trattamento sotto forma di emodialisi o trapianto di rene.

prevenzione

Vale la pena menzionare modi per prevenire le condizioni con un'infiammazione pronunciata dei reni. I principali sono i seguenti:

  • corretta igiene del sistema urinario;
  • assunzione di liquidi appropriata;
  • evitare la disidratazione;
  • prevenire l'uso di un eccesso di farmaci che danneggiano i reni;
  • prevenire l'esposizione a tossine ambientali;
  • prevenzione di infezioni batteriche e virali;
  • le vaccinazioni;
  • monitoraggio sistematico da parte di un medico.

La prevenzione si basa sul rafforzamento del sistema immunitario, sul trattamento tempestivo delle malattie infettive e infiammatorie e sul contatto con i medici se si sospetta una malattia. Ti benedica!

Manifestazioni di pyelonephritis in donne incinte

La pielonefrite nelle donne in gravidanza è recentemente diventata più comune. Questo stato di cose è dovuto alla sfavorevole situazione ambientale e sociale intorno. Gli effetti della pielonefrite possono essere molto diversi, quindi è importante iniziare il trattamento il più presto possibile.

Cos'è la pielonefrite?

La pielonefrite è un processo di infiammazione del tessuto connettivo dei reni, con un'ulteriore lesione del sistema pelvico renale.

Molto spesso, la pielonefrite si verifica nella seconda metà della gravidanza. I sintomi di solito si verificano da circa 22 settimane. L'utero schiaccia gli organi adiacenti, man mano che aumenta di dimensioni. Quindi, tocca gli ureteri e l'urina non può continuare a passare normalmente. La causa del movimento ostruito delle urine può essere cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza. Tutto ciò porta allo sviluppo della pielonefrite.

Così come la causa della malattia può essere:

  • vari batteri e virus;
  • diabete;
  • cistite;
  • ipotermia;
  • malattie ereditarie dei reni e del sistema urinario.

Durante la gravidanza, la malattia può apparire sia per la prima volta, sia di nuovo, se la donna è stata esposta alla malattia in precedenza.

Sintomi di pyelonephritis durante gravidanza

La pielonefrite durante la gravidanza ha sintomi che vengono immediatamente affrontati:

  • la lombalgia che si estende ai fianchi, all'inguine o all'addome, aumenta con il camminare a lungo;
  • febbre e brividi;
  • mal di testa;
  • aumento della frequenza cardiaca e respirazione;
  • nausea, vomito;
  • dolore durante la minzione;
  • cambiamento di colore e quantità di urina;
  • minzione frequente.

Ci sono molti segni di pielonefrite durante la gravidanza, ma spesso appaiono tutti già nella fase acuta. Negli ultimi anni, i sintomi della malattia sono cambiati e la diagnosi di pielonefrite in una fase precoce è diventata più complicata.

Tipi di pyelonephritis

  • Vista principale Il processo di minzione non è disturbato, non ci sono altre malattie dei reni.
  • Vista secondaria C'è un processo di infiammazione dovuto a malattie del sistema urinario.

Differenze nel corso della malattia:

  • La pielonefrite cronica durante la gravidanza è un processo infiammatorio lento. Può passare da acuta a cronica.
  • La pielonefrite acuta nelle donne in gravidanza si chiama infiammazione, che si manifesta improvvisamente. I sintomi compaiono entro poche ore e, con un trattamento adeguato, la malattia scompare in circa 15 giorni.

Diagnosi di pielonefrite

L'uso di molti metodi diagnostici durante la gravidanza è limitato. Questo si applica ai carichi di radiazioni sul feto, perché possono portare allo sviluppo della leucemia in un bambino.

Affinché la diagnosi sia confermata, è necessario superare test, come un'analisi del sangue (generale e biochimica), l'urina (secondo Zimnitsky e Nechyporenko), per sottoporsi a un'ecografia dei reni e una cromosomicologia. Referenti a questi test possono essere ottenuti dal medico che conduce la gravidanza. E la malattia già confermata sarà curata in ospedale sotto la supervisione di un nefrologo e ginecologo.

Le donne che avvertono dolore nella regione lombare sono a rischio di aborto spontaneo e vengono prescritte terapie di supporto.

Metodi strumentali pericolosi per diagnosticare la pielonefrite durante la gravidanza. Tali operazioni come la cateterizzazione degli ureteri e della vescica non sono praticamente utilizzate, in quanto vi è la possibilità di trasportare l'infezione.

Un grande ruolo nella diagnosi della malattia gioca un ecografia renale. L'aura della lesione intorno al rene, il grado di espansione del tratto urinario e la condizione dei principali elementi funzionanti del rene sono determinati.

Trattamento della pielonefrite

La pielonefrite durante la gravidanza può essere trattata a seconda dello stadio della malattia.
Negli ultimi anni, quando è necessario un intervento chirurgico, è diventato più. Questo è il motivo per cui il trattamento e la diagnosi della pielonefrite sono questioni di grande attualità.

La pielonefrite è una malattia infettiva e pertanto al medico vengono prescritti farmaci antibatterici per il trattamento. Il numero di antibiotici sicuri per il feto all'interno di una donna non è così grande. Bene aiuti gruppi di penicillina di farmaci.

Certamente, durante la gravidanza, l'uso di qualsiasi farmaco è indesiderabile, ma con la pielonefrite è semplicemente necessario. Il trattamento si svolge in ospedale, il riposo a letto è una delle principali condizioni del primo giorno di malattia. Ciò contribuisce al rapido recupero del paziente.

Lo scopo del trattamento è fatto individualmente. Dipende dalle condizioni del paziente e dalla durata della gravidanza:

  • Nel primo trimestre si forma il feto, gli organi vengono deposti. La placenta non si è ancora formata, quindi le funzioni protettive non vengono eseguite. In questo caso, gli antibiotici cercano di non prescrivere.
  • Nel secondo trimestre di gravidanza, è possibile utilizzare più farmaci.

In qualsiasi stadio della gravidanza è assolutamente impossibile applicare cloramfenicolo e biseptolo. Questi farmaci sono prescritti solo dopo il sondaggio.

Per ripristinare il deflusso di urina dal bacino, utilizzare "terapia posizionale". L'essenza di questa terapia è che una donna incinta è distesa al suo fianco, che non fa male, in una posizione piegata. Le gambe dovrebbero essere in una posizione sopra la testa. Drotaverinum, papaverina e baralina sono prescritti per via intramuscolare. Se la terapia non aiuta, quindi eseguire la cateterizzazione ureterale. Buoni risultati si ottengono con una combinazione di terapie "posizionali" e "antibatteriche".

A volte viene eseguita una puntura o una nefrostomia aperta. Questa procedura ha i suoi vantaggi:

  • un canale corto controllato per la produzione di urina;
  • prendersi cura del drenaggio è abbastanza semplice, non ha bisogno di ripetute cistoscopie per sostituirlo;
  • non sviluppa reflusso vescico-ureterale (una malattia associata all'assenza di una valvola tra la vescica e l'uretere).

Che cos'è il drenaggio e quali fattori devono essere considerati quando si sceglie un metodo di drenaggio?

Il drenaggio è il metodo per creare il deflusso di contenuti da un organo utilizzando fognature. È usato se il deflusso naturale è stato disturbato in caso di infortunio o malattia.
I fattori nella selezione del drenaggio possono essere i seguenti:

  • durata della malattia;
  • specificità della microflora;
  • la presenza di reflusso vescico-ureterale;
  • quale settimana di gravidanza è una donna.

Rimane ancora la questione del trattamento di forme complicate di pielonefrite durante la gravidanza. La tendenza a forme purulento-distruttive di pyelonephritis in donne incinte è aumentata. Ciò è facilitato da microrganismi altamente virulenti e trattamenti tardivi.

La necessità di un trattamento chirurgico si pone quando scarsi risultati del trattamento con antibiotici (circa due giorni) e l'incapacità di riprendere i processi di movimento delle urine lungo il tratto urinario. Un ulteriore sviluppo normale del feto fornisce precoce e adeguata attività in volume.

Nonostante il fatto che la pielonefrite sia spesso trattata bene, ci sono tristi sviluppi. Qual è la pielonefrite pericolosa durante la gravidanza e le indicazioni per l'interruzione:

  • basso contenuto di ossigeno nel feto;
  • insufficienza epatica acuta e insufficienza renale;
  • aborto spontaneo;
  • aumento della pressione sanguigna nelle donne in gravidanza.

Effetto sulla gravidanza e stile di vita nella pielonefrite

Quando viene diagnosticata la malattia, i medici consigliano di seguire una dieta terapeutica. Bevi più liquido possibile e rimuovi anche cibi grassi e piccanti dalla dieta quotidiana, compresi più frutta e verdura. Durante la forma cronica della malattia, è meglio limitare il consumo di pesce e brodo di carne, sale e assumere vitamine.

Le complicanze dei medici comprendono la tossiemia, il travaglio prematuro e lo sviluppo di anemia. Un bambino nato può soffrire di congiuntivite per danneggiare i polmoni, i reni e altri organi.

Pielonefrite completamente guarita non rappresenta una minaccia per il bambino. Con una cura tempestiva al medico, la gravidanza procederà normalmente.

Prevenzione della pielonefrite

Per le future mamme, è molto importante eseguire la prevenzione e sbarazzarsi di una possibile infezione il più presto possibile. Le ricadute si verificano nel 25% dei casi con un trattamento improprio o tardivo.

È importante mantenere uno stile di vita sano e seguire le regole dell'igiene personale. Fare più passeggiate, dieta durante la gravidanza e bere più acqua (se non c'è gonfiore). Evitare l'ipotermia, lo stress nervoso, l'intenso sforzo fisico, essere esaminati dopo il parto e l'osservazione del dispensario. È necessario urinare il più spesso possibile - questo laverà i reni e servirà come prevenzione del ristagno urinario.

Per evitare la pielonefrite (e altre malattie) durante la gravidanza, recati in una normale clinica prenatale e consulta il tuo medico in qualsiasi questione relativa alla tua salute. Se diagnostichi la malattia nelle fasi iniziali, il trattamento sarà molto più facile e passerà senza le tristi conseguenze.

Presentazione, denuncia malattie renali e gravidanza

Invia una presentazione per posta

feedback

Se non è possibile trovare e scaricare il rapporto di presentazione, è possibile ordinarlo sul nostro sito Web. Cercheremo di trovare il materiale che ti serve e inviarlo via e-mail. Non esitate a contattarci se avete domande o suggerimenti:

Non esitate a contattarci se avete domande o suggerimenti:

Siamo nei social network

I social network sono da tempo parte integrante delle nostre vite. Apprendiamo notizie da loro, comunichiamo con gli amici, partecipiamo a club di interesse interattivo.

Gravidanza e pielonefrite

Presentation on Medicine scarica gratuitamente per preparare le lezioni scolastiche

sinossi

Presentazione di PowerPoint

Microsoft ha inventato un assistente unico che aiuta molto nell'implementazione del processo educativo nelle scuole di tutto il mondo. Questo prodotto è chiamato PowerPoint. Prima di tutto, è uno strumento di presentazione grazie al quale gli studenti hanno l'opportunità di generare materiali di presentazione complessi e semplici. L'approccio obiettivo e la facilità d'uso lo rendono un aiuto indispensabile per qualsiasi studente. Sul nostro sito troverai un'enorme selezione di presentazioni su vari argomenti scolastici, scarica gratuitamente, usa, impara.

© 2014-2017, Case di Semyon, è vietata la ripubblicazione di materiali senza il consenso scritto di editori e autori

Pyelonephritis incinta

La pielonefrite gestazionale come un processo infettivo-infiammatorio non specifico che si verifica durante la gravidanza. Epidemiologia, eziologia, patogenesi e quadro clinico della malattia. Diagnosi, terapia antibiotica e trattamento non farmacologico della malattia.

Invia il tuo buon lavoro nella base di conoscenza è semplice. Utilizza il modulo sottostante.

Studenti, dottorandi, giovani scienziati che usano la base di conoscenze negli studi e nel lavoro saranno molto grati a te.

Non esiste ancora una versione HTML.
Scarica l'archivio di lavoro cliccando sul link sottostante.

Documenti simili

L'eziologia e patogenesi della pielonefrite è una malattia infiammatoria del rene, caratterizzata da lesioni della pelvi renale, delle sue coppe e del parenchima. Complicazioni dopo la malattia, la sua presentazione clinica, diagnosi e trattamento conservativo.

presentazione [1,1 M], aggiunto il 25/2/2015

La pielonefrite è la malattia renale più frequente e pericolosa nelle donne in gravidanza, l'analisi e la determinazione della frequenza della sua insorgenza, la causa della manifestazione, il grado di pericolo per la madre e il feto. Patogenesi di pyelonephritis in donne incinte, metodi della sua diagnosi e trattamento.

abstract [18,2 K], aggiunto il 07/10/2010

La pielonefrite è un'infiammazione del tessuto renale. Eziologia, patogenesi, clinica e classificazione della malattia. Pyelonephritis affilato e cronico. Complicazioni e prognosi. Diagnosi, trattamento e prevenzione. Infermieristica infermieristica. I risultati dell'osservazione clinica

termine [56,2 K], aggiunto il 21/11/2012

Malattia renale microbica-infiammatoria con lesione del sistema pelvico renale. Fattori predisponenti al verificarsi di pielonefrite. Eziologia, patogenesi. Il quadro clinico di pyelonephritis in bambini di età scolare. Complicazioni, diagnosi, trattamento.

presentazione [3,4 M], aggiunto il 30/11/2016

Considerazione del problema della malattia infettiva del sistema urinario durante la gravidanza; fattori di rischio per madre e feto. Il quadro clinico della cistite e della pielonefrite nelle donne in gravidanza. Batteriuria in gravidanza e asintomatica, trattamento precoce.

presentazione [533,9 K], aggiunto il 01.06.2015

Infezione del tratto urinario è un termine per il processo infiammatorio, localizzato in diverse parti del sistema urinario. La pielonefrite è una malattia infettiva non specifica dei reni. Diagnosi differenziale e trattamento

abstract [21,4 K], aggiunto il 12/08/2008

Identificazione dei primi segni di esacerbazione della pielonefrite, tossicosi tardiva delle donne in gravidanza. Complicazione di pielonefrite con shock batterico, azotemia, eclampsia. Caratterizza il trattamento della pielonefrite gestazionale durante la gravidanza. Trattamento della pielonefrite durante l'allattamento.

abstract [19,1 K], aggiunto il 07/10/2010

La polmonite è una malattia infettiva infiammatoria acuta del parenchima polmonare; classificazione, segni morfologici a raggi X di forme; eziologia, cause. Il quadro clinico della malattia, patogenesi, terapia: terapia antibiotica, terapia fisica, drenaggio posturale.

abstract [20,7 K], aggiunto il 04.01.2012

Lo studio delle cause e delle caratteristiche dello sviluppo della pielonefrite, malattie infettive e infiammatorie della mucosa del tratto urinario e del tessuto renale. Modi per diffondere l'infezione. Ricerca delle forme principali di pyelonephritis. Diagnosi e metodi di trattamento.

presentazione [47,5 K], aggiunta il 30/08/2013

Eziologia, patogenesi, classificazione della pielonefrite - una malattia infiammatoria dei reni. Sintomi e diagnosi della malattia. Le principali cause della transizione della malattia in una forma cronica. Sintomi e clinica di uretrite (infiammazione dell'uretra).

presentazione [1,3 M], aggiunta il 12/21/2014

Top